simbolo cristianesimo simbolo cristianesimo
Cristianesimo

Religione a carattere universalistico fondata sull'insegnamento di Gesù Cristo trasmesso attraverso la letteratura neo-testamentaria. È tra le maggiori religioni, con circa 2, 2 miliardi di fedeli in tutto il mondo. Le maggiori confessioni del cristianesimo sono:
La Chiesa Cattolica Romana nel Simbolo apostolico, cioÈ il Credo, si professa "una, santa, cattolica e apostolica". È governata dal Papa, in qualità di vescovo di Roma, successore di Pietro, e dai vescovi in comunione con lui. www.vatican.va
Ortodossia. Una comunione di Chiese cristiane autocefale, erede della cristianità dell'Impero Bizantino, che riconosce un primato d'onore al Patriarca Ecumenico di Costantinopoli (Istanbul). In Italia ci sono tre grandi gruppi affiliati a diversi Patriarcati: La sacra Diocesi ortodossa d'Italia, La Diocesi rumena d'Italia, la comunità legata al Patriarcato di Mosca.
Protestantesimo. Il termine comprende le Chiese che dichiarano un rapporto diretto con la riforma protestante del XVI secolo, sia nella sua espressione luterana che in quella calvinista e, sia pure con una propria fisionomia, anglicana. In Italia questa famiglia confessionale È rappresentata dalla Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi), dall'Unione cristiana evangelica battista d'Italia, dalla Chiesa Evangelica Luterana. Inoltre sono presenti anche Chiese Avventiste e l' Esercito della Salvezza.
Il Movimento Valdese (oggi Chiesa Evangelica Valdese), nasce verso il 1175 in Francia, per opera di un mercante di Lione, Valdés,che decide di lasciare la propria ricchezza ai poveri e vivere in povertà, predicando l'Evangelo al popolo. Nel 1532 verrà sottoscritta l'adesione alla Riforma protestante.
L'Anglicanesimo ebbe origine nel XVI secolo con la separazione della Chiesa Anglicana dalla Chiesa Cattolica durante il regno di Enrico VIII. La Chiesa Anglicana ha giocato un ruolo propulsivo nel movimento ecumenico e nel dialogo interreligioso, comune ormai a tutta la cristianità

MAI PIÙ!

Roma Capitale con il supporto di Religions for Peace Italia ODV ha avviato un'indagine conoscitiva sulla percezione odierna relativa al rastrellamento degli Ebrei del 16 ottobre 1943 e sull'importanza del "Viaggio della Memoria.
Vi invitiamo a partecipare al questionario cliccando su

Compila il questionario

Irresponsabile profanazione del CORANO a Stoccolma

Luglio 2nd, 2023 by

Lo scorso 28 Giugno, proprio in occasione del primo giorno della festività islamica di Eid al-Adha un profugo iracheno, Salwan Momika, ha profanato il CORANO, libro sacro per i fedeli musulmani, bruciandone alcune pagine durante una manifestazione di ostilità proprio davanti alla più grande moschea di Stoccolma.

Questo gravissimo gesto di disprezzo e di odio, che comprensibilmente ha suscitato la reazione di fedeli musulmani a vari livelli, non colpisce soltanto i musulmani di Svezia e del mondo, ma rappresenta un’offesa arrogante al sentimento religioso a prescindere dall’appartenenza specifica; i testi sacri in quanto tali sono infatti un valore dell’umanità e per l’umanità indipendentemente dall’esperienza di fede e dalla pratica religiosa.

Rappresenta inoltre un attacco alla democrazia ed ai diritti umani fondamentali in quanto abusa della libertà di espressione distorcendola a fini militanti violenti.

Ha lasciato perplessi la decisione della Corte svedese di non far impedire da parte della polizia questa manifestazione in nome della libertà di espressione, probabilmente non prevedendo un tale gravissimo gesto di profanazione provocatoria.

Mentre esprimiamo la nostra solidarietà ai fedeli musulmani di tutto il mondo, auspichiamo e ci impegneremo come movimento multireligioso affinché non si ripetano in paesi democratici eventi del genere che indirettamente creano turbamento alle relazioni  tra nazioni e tra comunità, rappresentando fattori di rischio per la pace.