Auguri fraterni di RfP a Margaret Karram, neoeletta Presidente del Movimento dei Focolari

Margaret Karram: “Il dialogo è l’unica soluzione”

n occasione dell’elezione come presidente del Movimento, si propone un’intervista, estratta dal primo numero annuale della rivista Teens, a Margaret Karram che si racconta attraverso la sua terra, dove l’unica soluzione alle tensioni sociali è il dialogo. In allegato il pdf dell’intero numero della rivista: un regalo per voi in questo giorno speciale

«Sono araba, cattolica, di nazionalità israeliana e di origine palestinese. Questi sono i tratti, apparentemente contrastanti, ma costitutivi del mio DNA, intimamente legato alla terra da cui provengo”. Queste le parole di Margaret Karram quando le viene chiesto di presentarsi: nata ad Haifa, in Terra Santa, racconta con la sua vita«la storia di una terra piccola geograficamente, ma vasta per le sue dimensioni multi-religiose, multi-culturali e multi-confessionali».

Continue reading

Addio a due donne leaders in RfP, vittime del Covid

Condolences for the Passing of Religions for Peace‘s Women Leaders

Outlook-hrfuxfjt.png

Religions for Peace is deeply saddened by the passing of two veterans of religious peacebuilding,  Hon. Ms. Mehrezeia Labidi-Maiza (Tunis and France) and Ms. Mary Khin Nyo Nyo (Myanmar). Inspired by their faith, they devoted their lives to serving peaceful coexistence and justice for all people. As we mourn the loss of their servant leadership, and their contributions to peace, we honour their memory and celebrate their lives. We send their families and colleagues our prayers for strength. 
Their passing calls us to remember the loss of each life due to Covid-19 and senseless violence. To honour their lives and their deaths, we commit to continuing to facilitate multi religious collaboration for the health, peace, and security for all.   

Prof. Azza Karam, PhD.

Secretary General

Outlook-4lmxprj2.png

 

Oggi, 22 Gennaio 2021, entra in vigore il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari

Entra in vigore oggi il Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN), ratificato lo scorso Ottobre 2020.

È senz’altro un traguardo positivo, anche se attendiamo, sollecitiamo e richiediamo che il nostro paese, l’Italia , ed altri importanti paesi dell’Unione Europea e non solo, che ancora non l’hanno fatto, firmino il trattato.

Continue reading