Terrore a Londra: quando la religione degenera in ideologia antagonista …

Questo ennesimo sconvolgente attentato omicida, con i suoi ossessivi rituali simbolici nella scelta del luogo e della data, oltre ad addolorarci al pensiero delle vite stroncate o gravemente ferite non solo nel fisico, ci interroga ancora una volta sul rapporto tra una religione e la violenza o meglio tra religione e violenza in generale.

Come non è giusto né sensato identificare l’Islam in quanto tale con l’intolleranza e la violenza, a causa delle sue componenti estremiste e fautrici del terrorismo, così non è giusto dimenticare che anche in altre tradizioni, le cui scritture sono ancora più nette nei confronti della violenza, sono state e sono presenti derive settarie e violente.

Forse non le religioni in quanto tali, ma la loro degenerazione  ideologica antagonista le rende utilizzabili per progetti che nulla hanno a che fare con la giustizia e con la difesa della vita e della sua inviolabile dignità e le rende tanto simili a quei totalitarismi che volendo sostituire le religioni hanno procurato tante terribili sofferenze all’umanità in particolare nel secolo scorso.

Nella nostra preghiera per la Pace che ci vede riuniti il 27 di ogni mese, il prossimo lunedì 27 pregheremo per le vittime dell’attentato di Londra, per i loro familiari ed amici, nonché per quanti si adoperano per prevenire ed arginare tali attacchi, ringraziandoli per il loro impegno delicato e rischioso.  Pregheremo anche affinché non subentri in noi la sfiducia e l’odio, che facilmente può essere suscitato da eventi perversi e crudeli del genere.

A Roma è convocato come ogni mese l’incontro di preghiera e meditazione per la Pace presso il Monastero di San Gregorio al Celio , lunedì 27 alle ore 17,30.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Di seguito proponiamo il comunicato di Religions for Peace UK (Regno Unito)

Statement from RfPUK after the Westminster Attack
We at RfPUK are deeply shocked and saddened by acts of violent extremists in London on 22nd March 2017. We are aware that countries near and far have been victims of brutal attacks on innocent people and we want to show our resolute support to everyone affected.
We offer our condolences to those who have lost loved ones, and our sympathy to those who have been injured; our thoughts are with them and their families.
Religions for Peace UK, as representative of many faiths in the UK, will continue to work individually and collectively to address the discord that causes extremists to resort to violence, we will find ways of peaceful means to transform conflicting interests into opportunities for dialogue and co-operation for the well-being of all.
We appeal to those who have grievances to work with us, help us understand and resolve the issues together.