L’uccisione di Mireille Knoll a Parigi e l’odio antiebraico: occorre un’assunzione di responsabilità radicale

L’uccisione di un’anziana donna ebrea, Mireille Knoll, già scampata alla Shoah, nel modo spaventoso che sappiamo ( accoltellata ripetutamente e bruciata ) è sconvolgente in sé, ma ancora più grave se la collochiamo nel contesto di violenze antiebraiche che si sono andate succedendo a Parigi, ma anche altrove in Francia ed in altre parti d’Europa. Continue reading