In Indonesia l’incontro dei giovani dai significati interreligiosi: i cristiani sostengono il governo nel contrasto del radicalismo islamico

Il sultano che suona l’othok-othok e inaugura la «Gmg asiatica»

Il sultano Hamengku Buwono X, governatore di Yogyakarta, suonando l’othok-othok – strumento musicale della tradizione giavanese – apre ufficialmente la manifestazione: in questa pregnante immagine sta tutto il significato dell’Asian Youth Day, la «Giornata della Gioventù asiatica», la kermesse organizzata dalla Federazione delle conferenze episcopali dell’Asia che per una settimana riunisce i giovani cattolici da ventidue nazioni del continente per le strade di Yogyakarta, città sull’isola indonesiana di Giava. Continue reading