Rav Laras, shaykh Pallavicini: perché dialogare?

 

Ci hanno appena lasciato due importanti figure del secondo Novecento, due grandi uomini, leader carismatici delle loro comunità: rav Giuseppe Laras e lo Shaykh Abd al-Wahid Pallavicini. Due uomini diversi per storia, per il modo in cui sono giunti alla loro fede, ma accomunati dall’impegno speso negli anni nel dialogo interreligioso.

Continue reading

A Torino convegno su Islam versus Islamismo

Estirpare le radici della violenza

Articolo di Claudio Torrero

Non è ovviamente incomprensibile che rispetto ai Musulmani si nutrano nel mondo sentimenti di timore e diffidenza. Quand’anche i gravi crimini che in nome dell’Islam vengono commessi siano ascrivibili a dinamiche più complesse, a guerre occulte nelle quali ben altri elementi agiscono, tuttavia è altrettanto chiaro che essi trovano un terreno fertile nella coscienza religiosa, per quanto distorta sia. Continue reading

SOLIDARIETÀ CON I CITTADINI DI NEW YORK COLPITI DAL TERRORISMO JIHADISTA

SOLIDARIETÀ CON I CITTADINI DI NEW YORK E CON IL POPOLO DEGLI STATI UNITI COLPITI DAL TERRORISMO JIHADISTA !

Con la stessa metodica di investire a tradimento  persone innocenti già usata in Israele ed in Europa, il terrorismo alimentato dall’estremismo religioso colpisce New York .

Quale profanazione associare il nome di D. all’esecuzione di stragi …

Preghiamo per le vittime, i loro familiari ed i loro amici.

Speriamo che le nostre invocazioni attraverso la preghiera possano avviare la “guarigione” della mente e del cuore di chi semina morte e terrore, di quanti istigano all’odio ed alla vendetta in nome della religione e di quanti, più o meno apertamente, gioiscono di queste stragi.

Vogliamo anche confermare la nostra amicizia, il nostro sostegno e la nostra collaborazione a quanti nel mondo musulmano sono in prima linea nell’impegno delicato di proteggere l’Islam da interpretazioni ideologiche, antagoniste e fondamentaliste, che purtroppo non sono mancate e non mancano anche in altre tradizioni religiose e che inducono alla chiusura ed all’apologia della violenza.